Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


Perché Corro

Perché scrivo?
Perché Runnerpillar è ufficialmente su Instagram.
Risposta breve ad effetto.
Sincera? In parte.

M.- Che fai stasera quando stacchi da lavoro?
G.- Credo che andrò a fare una corsetta.
M.- Ma chi te lo fa fare? Fa freddo, piove.
G.- Boh, io ci vado.

Corro da cinque anni ormai e non mi sono mai posto la domanda. Fino ad oggi.
Arrivato a casa, seduto sulla tavoletta del water, ripenso all'ultima conversazione alla macchinetta del caffè.
Perché corro?
Perché cinque anni fa ero ciccione e fuori forma, e la corsa è la cosa più economica che un ragazzo possa fare per ovviare a questo problema.
Perché una volta raggiunto un peso decente ho iniziato a pormi degli obiettivi, magari oggi i 5 km li faccio sotto i 30? Fra una mese chissà se riuscirò a chiudere i 10 senza morire.
Perché dopo averne fatti 10 un amico se ne esce dicendo : "guarda che secondo me in tre mesi ti prepari come si deve e riesci a chiudere una mezza maratona."
La mezza la chiusi per davvero.
Beh fatta la mezza non vuoi provare la maratona?
Corro per allenarmi e poter dire di aver finito una maratona nella mia vita. L'ha fatta Gianni Morandi, che io sono da meno?
Fai il lungo da trenta e ciao ciao, il ginocchio non va più. Maratona adios.
Non sono un fanatico, non spendo migliaia di euro in cure e diagnosi ed il male me lo tengo. Non corro più, corricchio.
Una volta ogni tanto, per stare con gli amici.
Faccio 10 km un giorno, sto fermo per due settimane.
Vado avanti così per mesi.
Scopro quanto è bello andare in bicicletta.
Riprovo a fare una corsa, sto fermo altre due settimane.
Continuo, il dolore pian piano diminuisce, ed io cambio il modo di sentire la corsa.
Vado quando capita, quando ho tempo, quando non posso andare in bici, quando salta l'aperitivo al Malta. Se mi va bene ormai corro una volta a settimana.
Corro e me ne frego di cardio, orologio, passo, distanza. Ero scarso prima, figuriamoci adesso.
Perché allora continuo a correre?
Perché per un'ora posso scappare da me stesso e non pensare. Fino a qualche mese fa non sopportavo spotify e cuffiette che non mi facevano concentrare su pensieri e respiro, oggi non le posso dimenticare a casa nemmeno per sbaglio.
Corro per non dar peso alla ragazza carina, simpatica ed interessante ma che fa la stronza e risponde ai messaggi così, quando le pare.
Corro di sera, al buio, con la frontale ormai scarica, perché in quel momento gioco ad armi pari con le mie paure. Non vinco, non perdo, ma tutte le volte ci incontriamo lì, nel buio, a correre insieme.
Corro perché con le gambe urlo quello che la bocca deve tacere ad ogni pausa pranzo con i colleghi, al telefono con i parenti, a scuola con il professore (davvero, collegare le scie chimiche con Greta Tuborg è veramente troppo).
Corro perché mi diverto anche se bestemmio forte quando finisco a piè pari fino alle caviglie dentro una pozzanghera di acqua gelata.
Corro perché rido tantissimo e sono vivo quando cado perché non ho visto un marciapede o scivolo nel fango.

"La gran parte di noi, credo, ha dimenticato come si gioca, e ha invece inventato i giochi. E la competizione è la forza che li fa funzionare. Il desiderio di vincere, di battere qualcun altro, ha soppiantato il vero spirito del gioco, che è fare qualcosa solo per il piacere di farlo."

Fra un mese, un giorno, due anni probabilmente avrò motivazioni molto più valide e completamente discordanti con quanto appena scritto.
Ma oggi corro per il piacere di farlo.
E per l'enorme piacere di poter mandare baci a chi fa le foto durante il RunningBrunch.

Baci baci.

Gianmarco Savoia, 19 dicembre 2019

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
Allenamenti estivi: che cosa conta di più

Sull'integrazione per vincere la fatica, la stanchezza e la spossatezza dovuta al caldo estivo se ne sono dette tante, ma a questa potete crederci. I...
Leggi runnerpillar.com, 03 agosto 2020

Le proteine nello sport

L'eccessiva enfatizzazione delle proteine nello sport Le proteine sono percepite come la cosa più importante nell'alimentazione dell'atleta e questo...
Leggi runnerpillar.com, 26 giugno 2020

1000 KM ALLO SBARCO

Stefano Romano sfida se stesso e tutti noi in una gara di solidarietà e corsa per aiutare i bambini che altrimenti non potrebbero permettersi il...
Leggi runnerpillar.com, 09 giugno 2020

RP CHALLANGE, STAY TRAINED, STAY HAPPY!

In un momento così delicato, dove rimanere motivati è molto difficile, Runnerpillar ha pensato una modalità per non farvi sentire SOLI durante i...
Leggi runnerpillar.com, 27 maggio 2020

Idratazione nella Corsa

Ciao a tutti, sono Emanuele Triberti, Biologo Nutrizionista ed appassionato di sport di endurance. La mia passione per la nutrizione nasce ormai quasi...
Leggi runnerpillar.com, 06 maggio 2020

  SCRIVI UN POST...