Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

 


Rastro i minimalisti per eccellenza

Rastro o non Rastro , questo e' correre ?
L'antico dilemma shakespeariano balena nella mia testa ... parlando con uno dei miei soci di corsa al telefono << ...ieri curiosavo su internet sui vari metodi di corsa bare foot sai mi sconfifferano i rastro...>> , sai li ho appena ordinati !!!!???
Allora sara' telepatia , quindi senza annoiare nessuno a fine Novembre di due anni fa ricevo a casa i Rastro modello Lagoa, per inciso sono rigorosamente confezionati a mano da un sapiente artigiano che dimora a Roma da 30anni Pedro SCASSA , per info facebook - Rastro sandali minimalisti - rastro@gmx.com.
La prima domanda che mi sovviene e' se veramente si puo' camminare agevolmente con questi "cosi" mah?? comunque la curiosita' e' troppa li infilo subito ai piedi e ...... siete curiosi ??.
Allora pensando di essere il nuovo Abebe Bikila parto per una corsetta , percorro i miei primi 4 km bare foot , per oggi puo' bastare penso.
La mattina successiva i miei polpacci sono in fiamme , provo a leggere qualcosa sulla corsa minimalista e vengo come al solito assalito dai dubbi , qualcuno dice che per iniziare a corrrere barefoot bisogna osservare un periodo di transizione di 1-2 anni.
Ecco lo sapevo il pensiero razionale mi pervade per circa 5 secondi ok io continuo alla mia maniera (ovviamente la sconsiglio caldamente a chi legge) .
Giorno dopo giorno aumento i km e porto la mia cadenza a livelli accettabili , la corsa e' rigorosamente come insegnano i tarahumara , la tribu' del messico , con l' avampiede cosi' come corrono gli atleti d'èlite .
Piano piano inizio a carburare sino alla soglia dei 30km e allora sempre di impulso immagino di correre una maratona.
Poco piu' di due mesi dall'acquisto dei rastro mi sono iscritto alla maratona di Salsomaggiore che ho gia' onorato per i precedenti 3 anni , in una cornice verdiana mi ritrovo a Busseto ma questa volta parto sapendo di non avere riscontri per gli ultimi 14-15 km anche perche 42 km non li ho mai fatti con i miei rastro.
La cavalcata sara' un insieme di emozioni e dubbi , i partecipanti mi guardano un po' stupiti specialmente quando li raggiungo e li supero sciabattando , le gambe sono rigide e i polpacci mi chiedono di poter riposare , ma eccomi all'arrivo e' stata un'avventura meravigliosa taglio il traguardo quasi incredulo , e' fatta 3h:24min il mio p.b..
Replico a Milano abbassando di qualche minuto il tempo quello con i miei nuovi sandali non sara' solo un amore passeggero i Rastro rimangono le mie "scarpe" preferite anche in inverno , le consiglio a tutti per riscoprire la sensazione di camminare come a piedi nudi ricordandosi sempre di procedere con piccoli e graduali incrementi di tempo e distanza se poi volete leggere qualcosa di interessante sul modo di correre naturale fatevi trasportare da Born to run di Cristoper McDougall . Buone corse a tutti ... Andrea

andrea sarra, 10 novembre 2018

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
Preparare la maratona autunnale al top - Terza parte

Entriamo in quella che possiamo definire la seconda parte di preparazione, eppure la migliore condizione è ancora lontana. Le gambe sono pesanti e...
Leggi runnerpillar.com, 16 settembre 2022

Ala Running beerfest

Sabato 10/9 ad Ala di Stura, si correrà un tipico allenamento Runnerpilliano, in collaborazione con la Proloco di Ala di Stura, nella splendida...
Leggi runnerpillar.com, 17 agosto 2022

Preparare la maratona autunnale al top - Seconda parte

Cap. Secondo: il caffè, il periodo di costruzione e la potenza. È così che comincia sempre tutto con il Coach: un caffè, un ultimo croissant per...
Leggi runnerpillar.com, 20 luglio 2022

Preparare la maratona autunnale al top

Cap. Primo Innanzitutto le doverose presentazioni, CHI SONO IO? Tranquilli non sono nel pieno di un dubbio esistenziale, è che per capire da dove...
Leggi runnerpillar.com, 23 giugno 2022

Pazzi per Rp

Mi hanno dato del pazzo, perché dedico tutto il mio tempo libero al mio team di corsa. Ma io sabato ho visto qualcosa. Ho visto un'intera squadra...
Leggi Luca Utzeri, 01 giugno 2022

  SCRIVI UN POST...