Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


CORRERE AI TEMPI DEL Covid-19

Correre, in questo momento non è un problema, ovviamente, come tutti sanno. Ti metti le scarpette esci e corri.
Ma le gare? Molte annullate, altre rinviate, chi si trovava a un mese dalla maratona come fa? A 7 giorni dalla mezza, magari programmata come test per i 42 km?
UN BEL PASTICCIO. Ovviamente fatta premessa che questo tipo di problema appartiene ad un ordine inferiore di preoccupazioni, ci troviamo comunque di fronte ad un investimento di ore e fatica molto grosso che rischia di risultare inutile.
Eccoci qua allora, confusi, di fronte alle nostre tabelle, come gestirle? Come non buttare via tutto il lavoro svolto?
Noi di runnerpillar lo ripetiamo da sempre, il primo e indiscutibile dogma del running è: " SE CORRERE DIVENTA UN PROBLEMA, UNO STRESS, O SOLTANTO UN IMPEGNO È MEGLIO SMETTERE!!! ".
Il segreto a questo punto, è la flessibilità, cercare di congelare uno stato di forma raggiunto dopo mesi di duro lavoro è impossibile, ma possiamo provare a mantenere una condizione di ottima forma senza stressare troppo corpo e mente, in attesa di definire nuovi obiettivi a breve e medio termine.
L'esperienza ha insegnato a chi sta scrivendo che rimandare una maratona di un mese e più ottenendo un personal best, è possibile. Lo scorso 24/11/19 avrei dovuto essere impegnato nella maratona di Torino, ma l'alluvione ha fatto sì, che venisse annullata, dopo aver digerito la brutta notizia mi iscrivo a Genova per la settimana successiva: annullata anche questa per problemi di viabilità legata alle piogge. Noo. Bene è finita. Invece, ritento, mi iscrivo a Reggio Emilia, data prevista 8/12/19, e avviene il miracolo! Il record è stato migliorato di 6 minuti e mezzo! Da considerarsi che una settimana prima della gara ho corso 30 km a ritmo maratona, dopo 2 settimane di scarico e una di carico totale.
Così ho imparato che il nostro corpo può fare miracoli, bisogna si ascoltarlo quando ci lancia seri campanelli d'allarme, ma al tempo stesso possiamo chiedergli molto di più, anche di affrontare, o per meglio dire aggiungere ancora un paio di lunghi extra rispetto al programma, magari cogliendo l'occasione per migliorarsi.

Ecco allora alcune idee per allungare la nostra preparazione e non rinunciare alle nostre sfide che portano tante soddisfazioni e motivazioni per rimanere on training!
E ricordate, correre deve essere un piacere.

1_fai come al gioco dell'oca, torna indietro di 4 settimane sulla tua tabella e cerca di migliorare i tuoi tempi, nella speranza di trovarti pronto è più forte per una nuova gara (guadagni un mese).

2_aggiungi un lungo fra tre settimane magari sforzandoti di tenere un ritmo più sostenuto e compiendo un paio di km in più (guadagni tre settimane).

3_dimentica i tempi, rallenta e allunga le distanze, è il momento giusto per preparare una maratona se ti stavi preparando per una mezza, o di diventare ultramaratoneta se stavi preparando una maratona (guadagni due mesi).

4_sposta la tua preparazione dalla strada verso i trail, comincia ad aggiungere aggiungere dislivello e sentieri, a fine primavera e durante la stagione estiva l'offerta di questo tipo di gare è infinita,potrai scegliere distanza e dislivello (guadagni tempo fino all'estate).

runnerpillar.com, 28 febbraio 2020

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
E' L'ORA DI ALLENARSI

Esco sul terrazzo per tastare il meteo, freddino e al mio rientro sarà anche buio meglio un antivento. Il tempo di scaldarsi un paio di chilometri è...
Leggi runnerpillar.com, 26 marzo 2020

#iorestoacasa e RULLO LIBERO!

Sono ormai un paio di settimane che non mi alleno all'aria aperta se consideriamo anche il terrazzo come un allenamento indoor. In questo periodo di...
Leggi runnerpillar.com, 20 marzo 2020

R/P Kitchen - La cucina degli sportivi - Episodio 4

runnerpillar.com inaugura il nuovo tag video Per l'occasione pubblichiamo dai nostri archivi l'episodio 4 della R/P Kitchen. Buona visione! La...
Leggi runnerpillar.com, 15 marzo 2020

Il Coronavirus non fa surf. Correre o no?

C'è una scena memorabile in Apocalypse Now. Il capitano Willard si trova in una battaglia sulla spiaggia del fiume Nung, dove il tenente colonnello...
Leggi runnerpillar.com, 13 marzo 2020

La Tokyo Marathon fronteggia l'emergenza Coronavirus

18 febbraio 2020 Purtroppo non sono bastati i nostri sentiti auguri per la buona riuscita di una grande e affascinante manifestazione come la Tokyo...
Leggi runnerpillar.com, 14 febbraio 2020

  SCRIVI UN POST...