Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

 


Le 5 maratone più strane del mondo

LOCHNESS MARATHON
Quando avevamo parlato delle "belle e impossibili" vi avevamo preannunciato alcune altre serie di maratone selezionate per voi in un viaggio virtuale, una strada che abbiamo percorso per sognare, conoscere e chissà magari un giorno correre maratone in ogni angolo del mondo, ognuna con un suo fascino, ognuna con un suo carattere.

Oggi vi parleremo di una maratona che si corre tra leggenda e scenari mozzafiato, un tuffo nell' onirico che si potrebbe trasformare in realtà e forse in incubo: The Lochness Marathon. Qualora durante la gara non avvistiate il celebre mostro, non preoccupatevi, recita lo slogan pubblicitario della gara: "training prepare you for the race, nothing prepare you for the scenery" è ancora nelle FAQ troverete: "Will I see Nessie?" risposta: "Maybe aye, Maybe nae!". Traducendo in breve potrete prepararvi per la gara, ma non per lo scenario, quando vedrò Nessie (il nostro amato mostro)? Forse presto forse mai!
Questa maratona vanta un'organizzazione veramente unica e non trascura nessun particolare come spiegano sul sito www.lochnessmarathon.com se abbiamo qualche piccolo mostro al seguito, aka i nostri bimbi, non preoccupatevi, anche loro vivranno la loro avventura.
La medaglia della gara, ritrae genialmente un laccio che entrando e uscendo dalle asole della scarpa ricorda il leggendario mostro di Lochness, così come fu immortalato nell'unica foto esistente. Inverness, la città da cui iniziano i 42km, si trova al nord della Scozia ed è raggiungibile anche in aereo. Qui scopriremo un inaspettato mix di scenari naturali ed edifici moderni, strutture di granito e lande desolate. A scaldarci una vasta offerta di whisky prodotti nella zona.
Alla partenza al suono di cornamuse e tamburi avremo la sensazione di essere tornati al tempo delle cruente battaglie tra Clan scozzesi, che poco più di 300 anni fa avevano luogo in questi affascinanti luoghi. Il percorso si snoda su strade secondarie a tratti sterrate, dove è raro incrociare sostenitori, ma meno raro imbattersi in cervi e animali selvatici, accompagnati dall'urlo delle aquile in volo. Entrando e uscendo dai boschi, occasionali vedute sul lago riempiranno i nostri occhi di emozioni, fortunatamente attraverseremo finalmente alcuni villaggi, dove ospitali abitanti ci offriranno ristoro e supporto. Nei punti più difficili e solitari sono stati posti singoli suonatori di cornamuse che ci appariranno come miraggi e ci accompagneranno in un viaggio indimenticabile. Il percorso non ad anello, ci porta verso il basso, ma non illudiamoci é ricco di saliscendi tagliagambe. Una volta attraversato il "River Ness Bridge" sentiremo il profumo del traguardo e non solo perché ad accoglierci nella ridente cittadina troveremo un banchetto di specialità scozzesi offerte dalla Baxter's food.
Inoltre è promesso il rimborso della quota d'iscrizione a chi riesce a scattare una foto a Nessie, non dimenticate la macchina fotografica!
runnerpillar.com, 09 marzo 2018

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
Preparare la maratona autunnale al top - Terza parte

Entriamo in quella che possiamo definire la seconda parte di preparazione, eppure la migliore condizione è ancora lontana. Le gambe sono pesanti e...
Leggi runnerpillar.com, 16 settembre 2022

Ala Running beerfest

Sabato 10/9 ad Ala di Stura, si correrà un tipico allenamento Runnerpilliano, in collaborazione con la Proloco di Ala di Stura, nella splendida...
Leggi runnerpillar.com, 17 agosto 2022

Preparare la maratona autunnale al top - Seconda parte

Cap. Secondo: il caffè, il periodo di costruzione e la potenza. È così che comincia sempre tutto con il Coach: un caffè, un ultimo croissant per...
Leggi runnerpillar.com, 20 luglio 2022

Preparare la maratona autunnale al top

Cap. Primo Innanzitutto le doverose presentazioni, CHI SONO IO? Tranquilli non sono nel pieno di un dubbio esistenziale, è che per capire da dove...
Leggi runnerpillar.com, 23 giugno 2022

Pazzi per Rp

Mi hanno dato del pazzo, perché dedico tutto il mio tempo libero al mio team di corsa. Ma io sabato ho visto qualcosa. Ho visto un'intera squadra...
Leggi Luca Utzeri, 01 giugno 2022

  SCRIVI UN POST...