Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

 


Pessimismo della Ragione e Ottimismo della Volontà

Pessimismo della Ragione.
Gennaio 2008
- Ha il crociato anteriore e il collaterale mediale lesionati, vede?
- Non potrò più giocare a calcetto?
- Non potrà più giocare a calcetto, sciare, giocare a tennis, correre...
Ottimismo della Volontà.
Gennaio 2019 e qualche mezza maratona dopo
- Utze devi venire per forza alla Snowrun! Fammi vedere che sei un sardo delle nevi!
- Son solo due mesi che son tornato ad allenarmi ma porca merda se ci vengo!

Pessimismo della Ragione.
Due passi nella neve, al freddo e al buio, mi pesano come 1 km sull'asfalto, è più dura della corsa sulla sabbia della Maremontana. Mi ricorda la prima volta che mi sono sentito vecchio, a 21 anni. Quando si è bambini si corre tutto il giorno sulla spiaggia, senza sentire fatica. Poi un giorno ti rendi conto che giocare a calcio sulla sabbia è stancante, chiedi il cambio, ti apri un'Ichnusa, ti accendi una sigaretta e ti siedi a guardare il mare.
Ecco anche adesso, al quinto chilometro, vorrei fermarmi, ritirarmi di lato, aprire un'Ichnusa e fumare una sigaretta.
Ottimismo della Volontà.
Alla partenza avevo incontrato un amico di mio padre, un suo compagno di corse per anni.
- Luca, per me, per tuo padre, è già una gioia vederti alla partenza, ora dammi la gioia di vederti all'arrivo!

Pessimismo della Ragione.
Arrivo in ritardo di quasi 5 minuti rispetto al tempo che m'ero prefissato e col ginocchio dolorante. Mi dico mai più corsa per mesi.
Ottimismo della Volontà.
Sento bestemmiare in piemontese nello spogliatoio, pieno di uomini nudi e sudati anche se la temperatura è da polo nord, è Garax: "Grande Utze! Devi essere contento! Sei vivo, no?"

Pessimismo della Ragione.
Nella camerata/rifugio non chiudo occhio, con Pippo che russa, Simone che parla nel sonno e quelli del CAI che si alzano all'alba per scalare cose.
Ottimismo della Volontà.
Non dormo anche perché sono felice e quando al mattino i miei amici mi dicono "Alzati pigrone, andiamo a far colazione a Sestriere" so già che prenderò un bombardino.

Pessimismo della Ragione.
Il giorno dopo la Ragione mi dice "Buttati sul divano, accendi la tv e apri una birra, che di corsa per un po' non se ne parla".
Ottimismo della Volontà.
Le rispondo mettendomi le scarpe da corsa: "Devo andare a fare 5 km in pista, il 17 febbraio ho il Trail dei Massi Erratici. Sono vivo, no?"

Luca Utzeri, 29 gennaio 2019

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
Correre una maratona al top, quarta ed ultima parte

Sottotitolo "la bambola di cristallo" Dopo aver attraversato le prime tre fasi di preparazione atletica, con l'idea di correre una maratona al top,...
Leggi runnerpillar.com, 04 novembre 2022

La corsa e il rischio infortuni - Seconda parte

Buongiorno a tutti! Oggi proseguiremo il discorso intrapreso nel precedente articolo sugli aspetti preventivi e gestionali degli infortuni legati alla...
Leggi runnerpillar.com, 22 ottobre 2022

La corsa e il rischio infortuni

Buongiorno ragazzi, mi chiamo Matteo Bergamino e sono un fisioterapista che vive, lavora e corre a Lanzo Torinese. Ho sempre provato grande curiosità...
Leggi runnerpillar.com, 30 settembre 2022

Preparare la maratona autunnale al top - Terza parte

Entriamo in quella che possiamo definire la seconda parte di preparazione, eppure la migliore condizione è ancora lontana. Le gambe sono pesanti e...
Leggi runnerpillar.com, 16 settembre 2022

Ala Running beerfest

Sabato 10/9 ad Ala di Stura, si correrà un tipico allenamento Runnerpilliano, in collaborazione con la Proloco di Ala di Stura, nella splendida...
Leggi runnerpillar.com, 17 agosto 2022

  SCRIVI UN POST...