Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


Top five running books secondo runnerpillar

L'ARTE GIAPPONESE DI CORRERE
Adharanand Finn
Edizione: Sperling & Kupfer

RECENSIONE
Al quarto posto della nostra top five running books troverete un avvincente libro: " l'arte giapponese di correre ". Il titolo potrebbe ingannarvi, ha un retrogusto di noiose elucubrazioni intellettual-filosofiche, ma non è così...
Infatti, non tutti sanno che la corsa in Giappone equivale al baseball in America. I giapponesi sono matti per la corsa come noi per il calcio. Grandi sponsor pagano soldoni e offrono lavoro ai migliori corridori del Sol Levante. Ed è in questo panorama che prende vita il più grande evento sportivo dell'anno in Giappone: l'EKIDEN, una maratona a staffetta che ha il sapore del Super Bowl in questo paese, un popolo incollato agli schermi, migliaia di persone assiepate lungo il percorso ad assistere allo spettacolo. In Giappone infatti, le uniche gare che interessano sono l'EKIDEN e la maratona, forse anche per questo, nel mondo non si conosce molto il fenomeno running di questo angolo silenzioso del pianeta, ma vi basti pensare che nel 2013 tra i primi 20 maratoneti mondiali 13 erano giapponesi.
Adharanand Finn scrittore maratoneta, racconta in un libro-documentario, l'esperienza unica di sei mesi, trascorsi in Giappone con la sua famiglia a contatto diretto con i top Runners locali molto spesso inavvicinabili. Infatti i corridori di livello, in giappone, si chiudono in una sorta di casta, club esclusivi Dove solo i più veloci possono entrare.
"NEL PAESE DEL SOL LEVANTE CI SONO MIGLIAIA DI CORRIDORI VELOCISSIMI. PERCHÉ? ". La domanda se la pone il nostro autore, cercando la risposta con un viaggio all'interno di una società e di una cultura che fa della disciplina, dell'ordine e del gruppo, inteso come collettività, la sua forza.
In questa cornice A. Finn, ex atleta universitario di campus, torna a correre. Tutto ha inizio dopo una serata di bagordi con il fratello ed un risveglio con un terribile mal di testa post sbornia.
E alla posizione numero 3 chi troveremo? Lo sveleremo nel prossimo post, buon divertimento e buona lettura!
runnerpillar.com, 18 febbraio 2018

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
CASA BART : this is the place!

Mi piace immaginare Augusta e Luca che arrivano a Villar San Costanzo e come Brigham Young il pioniere mormone che il 24 luglio 1847 vide per la prima...
Leggi runnerpillar.com, 01 giugno 2021

Il pasto pre allenamento ideale

Vi sarete chiesti sicuramente tante volte che cosa potrebbe essere ideale mangiare prima di un allenamento e magari anche con quali tempistiche ( il...
Leggi runnerpillar.com, 19 maggio 2021

La frutta nello sport

Oggi parliamo di frutta fresca nello sport (mele, pere, arance fresche ecc...). Per la frutta oleosa o disidratata invece facciamo un discorso a...
Leggi runnerpillar.com, 29 aprile 2021

RUNFULNESS

Da uno studio condotto da una nota azienda di calzature da running è stato coniato il neologismo runfulness. Partendo dalla più aulica e buddista...
Leggi runnerpillar.com, 26 aprile 2021

Alla difesa del titolo italiano di 24 ore, viaggiando su una zattera

Intervistando il campione italiano di 24 ore o meglio correndo al suo fianco per 24 km, prima del lungo da 100 km, ti rendi subito conto che non stai...
Leggi runnerpillar.com, 11 marzo 2021

  SCRIVI UN POST...