Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

 


Pseudo recensione

Questa voleva essere la recensione di un libro, La Fatica piu' bella di Gastone Breccia, Editori Laterza. Ma lo sapete, l'avete imparato con la top five running books per noi recensire significa: "leggetevi questo libro". Se un libro non ci piace, non ne parliamo.
Quindi abbiamo deciso di estrapolarne una parte, quella che secondo noi racchiude l'essenza del libro stesso, perché se sognate di diventare maratoneti o già lo siete, non potrete resistere alla tentazione di comprarlo.

[... Incoscienza. Significa, secondo il dizionario della lingua italiana, "assenza o perdita della cognizione di sé o della realtà"; per estensione, non avere consapevolezza di qualcosa, non preoccuparsi delle conseguenze delle proprie azioni ("Sei un incosciente!"). Esatto: bisogna essere un po' incoscienti per trovarsi alla partenza di una 42 chilometri. Quando ci siamo messi il numero sul petto e poi siamo entrati nella nostra gabbia abbiamo compiuto, in piena libertà, azioni che avranno delle conseguenze, alle quali abbiamo scelto di non pensare troppo. Altrimenti chi si imporrebbe una sofferenza estrema senza alcuna aspettativa di guadagno materiale? Non avrebbe senso; o meglio, potrebbe averlo solo per i professionisti. Tutti gli altri maratoneti GODONO EVIDENTEMENTE DI UN PRIVILEGIATO STATO DI INCOSCIENZA, almeno parziale. Privilegiato è proprio la parola giusta: nella nostra vita di lavoratori, mariti e mogli, padri e madri, compagni, figli abbiamo molto di rado la possibilità di godere di uno spazio di incoscienza, senza che nessuno ci possa rimproverare. È una boccata d'ossigeno. Ed è bellissimo: tra la folla colorata che entra nella zona della partenza si respira un'aria di trasgressione felice. Siamo tutti un po' incoscienti, perché qui, a migliaia, facciamo una cosa che va contro ogni logica: andiamo a morire un po', per nostra libera scelta, per poi resuscitare...]

Titolo: LA FATICA PIÙ BELLA, perché correre cambia la vita
Edizione: Editori Laterza

runnerpillar.com, 30 ottobre 2018

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
Preparare la maratona autunnale al top - Terza parte

Entriamo in quella che possiamo definire la seconda parte di preparazione, eppure la migliore condizione è ancora lontana. Le gambe sono pesanti e...
Leggi runnerpillar.com, 16 settembre 2022

Ala Running beerfest

Sabato 10/9 ad Ala di Stura, si correrà un tipico allenamento Runnerpilliano, in collaborazione con la Proloco di Ala di Stura, nella splendida...
Leggi runnerpillar.com, 17 agosto 2022

Preparare la maratona autunnale al top - Seconda parte

Cap. Secondo: il caffè, il periodo di costruzione e la potenza. È così che comincia sempre tutto con il Coach: un caffè, un ultimo croissant per...
Leggi runnerpillar.com, 20 luglio 2022

Preparare la maratona autunnale al top

Cap. Primo Innanzitutto le doverose presentazioni, CHI SONO IO? Tranquilli non sono nel pieno di un dubbio esistenziale, è che per capire da dove...
Leggi runnerpillar.com, 23 giugno 2022

Pazzi per Rp

Mi hanno dato del pazzo, perché dedico tutto il mio tempo libero al mio team di corsa. Ma io sabato ho visto qualcosa. Ho visto un'intera squadra...
Leggi Luca Utzeri, 01 giugno 2022

  SCRIVI UN POST...