Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


La mia prima (e spero non ultima!!) MARATONA

A distanza di giorni dalla mia prima Maratona non sono ancora in grado di mettere in ordine i pensieri, le sensazioni, le emozioni che ho provato quel giorno. Non credo di poter scrivere un racconto con un inizio e una fine, credo, forse, di poter fare una raccolta di pensieri sparsi?
Chi mi ha convinto a correre una Maratona: un sabato ricevo una telefonata, un'amica mi dice "Grace corri la Maratona di Milano con me?". Me lo ha chiesto come se si trattasse di andare a prendere un caffè in centro un sabato pomeriggio ed io con la stessa leggerezza ho risposto "ma sì, perché no?" Selene grazie per avermi portata a vivere questa follia!
L'allenamento: il 1° di novembre, si comincia. Tabella appesa al frigo, come una talebana inizio a correre 3 volte alla settimana più il lungo del weekend; dopo ogni allenamento disegno una faccina sorridente sui km che dovevo fare, in settimana corro al Ruffini ma per il lungo si cambia percorso! Già, i lunghi: li ho fatti tutti, ma proprio tutti con Sirlene, spesso il sabato mattina, ritrovo in Piazza Rivoli "poco dopo l'alba" e poi partenza, abbiamo corso per km e km nel centro di Torino semi deserto, spesso c'eravamo solo noi e qualche turista molto mattiniero che ci guardava con quella domanda stampata in fronte "ma chi glielo fa fare??!!" (anche io una volta quando vedevo un runner me lo chiedevo! E se qualcuno mi avesse detto che avrei corso una Maratona avrei riso per un paio di giorni?). Grazie Sirly, e non solo per i km condivisi, tu sai?
Cosa è stato difficile: l'allenamento è stato molto lungo, non sarebbe potuto essere diverso, conciliare tutti gli impegni non è stato sempre facile, a volte avevo la sensazione di trascurare la famiglia, quindi mi trovavo a preparare cena alle 5 del pomeriggio o a far cuocere verdura alle 7 del mattino per placare i miei sensi di colpa, ma la mia è una famiglia speciale fatta per 3/4 di runner, ma runner molto molto speciali. Grazie Family, Luca Giorgia e Carlotta, per avermi aiutata a diventare una maratoneta, vi amo.
Chi ha viaggiato con me in questi mesi: Torino Corre al gran completo ha fatto parte di questa avventura, ma qualcuno ha viaggiato proprio al mio fianco. Oltre alla mia Family, a Selene e a Sirly, un pensiero va al mio Team AcidoGalattico, siamo una bella squadra davvero bella, ognuno di voi ha fatto la sua parte; l'amico Gibbons che finché non è diventato un fast runner mi ha sopportato come una penitenza negli allenamenti, poi, per sua fortuna, mi ha dovuto sopportare solo più nelle occasioni gogliardiche!! E naturalmente CdC e CdP: essenziali.
Il gran giorno: il 2 aprile, e qui vi cito alcuni flash tutto non potrei raccontare.
Partenza per Milano il sabato pomeriggio stile gita scolastica, in auto si respirava la stessa aria, stesso clima, stesse aspettative!.
Cena in pizzeria con tavolata "joint venture" "giubbe blu" (Interforze) e "giubbe rosse" (Base Running) insieme, 20 runner allo stesso tavolo, chi per la maratona chi per la staffetta ma tutti comunque per correre la propria corsa il giorno seguente.
Natascia e il suo trolley, li ho sempre visti insieme, per fortuna di Nati durante la Maratona ha trovato dove lasciarlo.
L'abbraccio con Luca quando ci siamo salutati, l'ho portato con me per oltre 42 km poi sono andata a prendermene un altro al traguardo!!!!
Il ritrovo la mattina con chi ci raggiunge da Torino, baci, abbracci, foto e lacrime quando salutiamo per andare in griglia, Annina che dice "sembra stiano partendo per andare in guerra"!
La Maratona, correre per 42,195km, il mio obiettivo era non cedere alla camminata. L'ho raggiunto, ma non da sola, con me c'erano le mie Marathonsocie Sirly e Stefania, abbiamo anche calcolato quante miglia sono una maratona usando le dita di tutte tre e mi pare di ricordare che avessimo contato poco più di 26 miglia (socie voi avete verificato??!!), abbiamo corso chiacchierando, cantando, in silenzio, stupendoci delle persone che ci incitavano chiamandoci per nome e girandoci indietro tutte le volte pensando di trovare un viso conosciuto, dimentiche del fatto che era scritto sul pettorale!! Con me c'è stata Giorgia, dal 39km mi ha accompagnata al traguardo prendendomi per mano esattamente come facevo io con lei da piccola-ruoli invertiti! Con me c'è stata Francesca che mi è venuta a prendere e mi ha caricata come una molla con le sue parole per affrontare gli ultimi km, Francy sei speciale! Con me c'era lui, stampato sulla canotta e nel cuore, Papà!
Ecco, questa è la mia Maratona, la prima #42nontitemo #viaggiomeraviglioso #sonounamaratoneta

Maria Grazia Cerruti, 04 maggio 2017

Condividi

  

Bravissima Maria Grazia! Hai descritto molto bene la fase della preparazione alla tua prima maratona e soprattutto ci hai coinvolti con le tue emozioni.
Luis Saibon, 6 maggio 2017

Mi piace questo racconto, dove sacrificio ed emozioni prevalgono su tutto il resto. Complimenti Maratoneta.
Filippo Sechi, 6 maggio 2017

  SCRIVI UN POST...
Preparare la maratona autunnale al top - Seconda parte

Cap. Secondo: il caffè, il periodo di costruzione e la potenza. È così che comincia sempre tutto con il Coach: un caffè, un ultimo croissant per...
Leggi runnerpillar.com, 20 luglio 2022

Preparare la maratona autunnale al top

Cap. Primo Innanzitutto le doverose presentazioni, CHI SONO IO? Tranquilli non sono nel pieno di un dubbio esistenziale, è che per capire da dove...
Leggi runnerpillar.com, 23 giugno 2022

Pazzi per Rp

Mi hanno dato del pazzo, perché dedico tutto il mio tempo libero al mio team di corsa. Ma io sabato ho visto qualcosa. Ho visto un'intera squadra...
Leggi Luca Utzeri, 01 giugno 2022

TRAIL SCHOOL BARDONECCHIA

Runnerpillar sara' presente come formatore domenica 22 maggio a Bardonecchia per un primo appuntamento di avvicinamento e/o perfezionamento al trail...
Leggi runnerpillar.com, 26 aprile 2022

Soffri e Sogni, pensieri dopo la prova del Vulei

Ogni tanto mi torna in mente che all'inizio dell'università cercavo di spiegare ad una mia amica quanto mi piacesse studiare. Ma lei mi diceva che è...
Leggi Elisa Peroglio, 28 marzo 2022

  SCRIVI UN POST...