Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


E' L'ORA DI ALLENARSI

Esco sul terrazzo per tastare il meteo, freddino e al mio rientro sarà anche buio meglio un antivento.
Il tempo di scaldarsi un paio di chilometri è sono già nel mio parco.
Conosco ogni particolare, ogni angolo di quel parco, l'ho personalizzato balisando un giro dai 100 metri al chilometro; ancora un chilometro attorno alla tettoia per riscaldarsi.
Incontro il mio solito compagno di allenamento jamaicano dalle gambe lunghe e faccio fatica a stargli dietro:
Ciao Garax come stai? Che devi fare stasera? Ciao Kalou faccio una quindicina in progressione mi sa che allungo fino alla Pellerina e tu? Qualche ripetuta veloce e allora mi sa che ci vediamo domani.
Salgo in passerella per non attraversare la strada, il solito gruppetto di ragazzi: ciao zio corri, corri ma corri tutte le sere? Ciao ragazzi ci vediamo anche domani; ci sono sempre anche loro e non sono lì a vendere gel isotonici.
Le gambe girano bene, mi voglio spingere fino alla Pellerina, in giro non c'è nessuno, pochissime auto e le strade le attraverso al volo, semafori tutti verdi; voglio fare almeno due giri del perimetro esterno un pò tirati, vorrei accennare un passo a 4'30" ma iniziamo con la progressione e vediamo come si procede.
Nessuno in giro, persino l'aria che si respira è più leggera, non c'è smog, sono leggero anche io. Il perimetro del parco stasera non è frequentato dalle solite signorine; mi sa che ci esce un venti chilometri e via con tre giri. N-E-S-S-U-N-O nemmeno un cane sguinzagliato da scansare, un vero lusso ma meglio rientrare e mancano cinque chilometri per tornare a casa.
I semafori continuano ad essere verdi, l'orologio bippa in continuazione sono sempre troppo veloce.
Lo sapevo il ginocchio me la fa pagare inizia a farmi male, un male diverso e più acuto, il movimento si fa meno fluido, la gamba si piega a fatica, devo fermarmi e provare a sbloccarlo "a mano", non riesco nemmeno a camminare, sono senza telefono, zoppico e cammino, non so quanto tempo impiegherò a entrare nel mio parco. Due chilometri e mezzo e sono arrivato, che spettacolo di vista con in lontananza Superga e la collina illuminate; mi devo fermare non riesco a camminare, mi sorreggo al mancorrente della passerella; una brutta umidità mi investe e ho freddo, ma cosa vuoi che sia sono vicino a casa, in città, mica in cima a chissà quale montagna. Maledetto ginocchio e maledetto me, dovevo andare più piano e fare meno chilometri. Mancano due isolati e fra mille pensieri non mi accorgo di corricchiare, il maledetto si è ripreso e arrivo al portone, sono senza chiavi come sempre. Citofono e Ely non risponde; ho freddo, il sudore gelato sulla schiena e suono a tutti i vicini che conosco ma non c'è nessuno, a fatica faccio il giro dell'isolato per entrare dal garage, i negozi sono chiusi e....
mi sveglio di soprassalto tutto sudato capisco dove sono e #iorestoacasa

runnerpillar.com, 26 marzo 2020

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
#iorestoacasa e RULLO LIBERO!

Sono ormai un paio di settimane che non mi alleno all'aria aperta se consideriamo anche il terrazzo come un allenamento indoor. In questo periodo di...
Leggi runnerpillar.com, 20 marzo 2020

R/P Kitchen - La cucina degli sportivi - Episodio 4

runnerpillar.com inaugura il nuovo tag video Per l'occasione pubblichiamo dai nostri archivi l'episodio 4 della R/P Kitchen. Buona visione! La...
Leggi runnerpillar.com, 15 marzo 2020

Il Coronavirus non fa surf. Correre o no?

C'è una scena memorabile in Apocalypse Now. Il capitano Willard si trova in una battaglia sulla spiaggia del fiume Nung, dove il tenente colonnello...
Leggi runnerpillar.com, 13 marzo 2020

CORRERE AI TEMPI DEL Covid-19

Correre, in questo momento non è un problema, ovviamente, come tutti sanno. Ti metti le scarpette esci e corri. Ma le gare? Molte annullate, altre...
Leggi runnerpillar.com, 28 febbraio 2020

La Tokyo Marathon fronteggia l'emergenza Coronavirus

18 febbraio 2020 Purtroppo non sono bastati i nostri sentiti auguri per la buona riuscita di una grande e affascinante manifestazione come la Tokyo...
Leggi runnerpillar.com, 14 febbraio 2020

  SCRIVI UN POST...