Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


Sono un runner emotivo

Sono un runner emotivo e forse, proprio per questo, sono un runner lento.
2015 - ottobre: Mezza Maratona di Amsterdam, quando tutti i medici mi dicevano che non potevo più correre. Avevano ragione, al 5 km il ginocchio si blocca. Mi butto sul marciapiede, strappo il pettorale e piango. Per fortuna Amsterdam sa come consolarmi.
2019 - luglio: Monte Rosa Walser Trail, impreparato, arrivo quasi un'ora prima del previsto, con le mie amiche del cuore a farmi il tifo, sotto un temporale tremendo che per fortuna nasconde le mie lacrime.
2016 - luglio: Stra-Livigno, la mia prima Mezza Maratona di montagna. Dopo una notte in tenda, sotto la neve, arrivo al traguardo con Simo che mi incita bestemmiando e mi fa piangere.
2018 - aprile: Mezza Maratona di Asti, all'arrivo nella pista di atletica, ho un tifo da stadio da parte dei miei amici, mi gasa così tanto che supero 5 avversari nell'ultima curva della pista e mi commuovo.
2018 - maggio: Royal Half Marathon, arrivo all'ultimo km sotto la pioggia e zoppicando, penso di mollare. Ma mi appare Elisa, fradicia pure lei, ad aspettarmi, "Vai Utze!". Piango e arrivo.
2017 - luglio: Enego-Marcesina, torno a correre una Mezza in montagna dopo un lungo infortunio, gli incitamenti di Pippo e Simo all'arrivo non fanno altro che aumentare le mie lacrime.
2016 - ottobre: La30 di Torino, dopo 30 km di fatica e tragedia, ci sono una decina di persone, tra parenti e amici, in via Roma ad aspettarmi. All'arrivo in Piazza Castello, alzo gli occhi al cielo, bestemmio, e piango.
2017 - ottobre: Una corsa da Re 21 Km, faccio il record ma all'arrivo non c'è nessuno, almeno nessuno nota le lacrime che mi tolgono la polvere della Mandria dalla faccia.
2016 - ottobre: Bilbao Night Half Marathon, sarà che è notturna, sarà che è la prima Mezza di Fabio (per nulla preparato), sarà che 'sti baschi il tifo lo sanno fare, ma ogni bimbo di Bilbao che mi incita e mi dà il cinque è un pianto.
2018 - luglio: Primiero Dolomiti Marathon, 26 km tra i monti, forse la più faticosa di tutte, piango perché neanche io pensavo di farcela.
2017 - novembre: La Mezza che Vale, mancano 800 metri e sto per scoppiare. All'ultima salita del Valentino spunta mio padre "Non puoi mollare adesso Luca! Andiamo!". Mi prende sotto braccio e per qualche metro si dimentica di avere il Parkinson, corre con me in salita, io lo guardo, scatto e piango, molto (il più bell'arrivo della mia vita).

Ieri mio nipote ha fatto il suo primo allenamento di corsa. Andava così forte ("Questo è un fenomeno" allenatore bimbi dixit) che oggi s'è alzato con la febbre. Neanche una lacrima, quel tenero biondino è più uomo di me.
Da lui, un bimbo, ho imparato che piangere non serve a nulla, se hai le forze per piangere vuol dire che potevi andare più forte. Domenica alla Mezza Maratona di Vinovo non piangerò. Forse.
Luca Utzeri, 19 settembre 2019

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
La mia Caduta Controllata

Nella discesa della corsa in montagna son sempre stato una schiappa. In una gara ho addirittura perso 20 posizioni in classifica durante una discesa....
Leggi Luca Utzeri, 09 gennaio 2020

Auguri di corsa!

Auguri di corsa. I runnerpillars corrono. Corrono per passione, corrono per dimenticare, corrono per disperazione. I runnerpillars in fondo corrono un...
Leggi runnerpillar.com, 24 dicembre 2019

Perché Corro

Perché scrivo? Perché Runnerpillar è ufficialmente su Instagram. Risposta breve ad effetto. Sincera? In parte. M.- Che fai stasera quando stacchi...
Leggi Gianmarco Savoia, 19 dicembre 2019

Luca Taronna: l'anarchia delle gambe

Per la serie interviste di corsa... Garax: Ciao Luca sono le 18:30 ti stai allenando? LT: ma figurati sono ancora in ufficio G: allora stacca cinque...
Leggi runnerpillar.com, 14 dicembre 2019

Un Record sotto l'albero

L'antivigilia della maratona il letto è già fatto di spilli, come una bambola voodoo perseguitata da un crudele manipolatore, mi giro e mi rigiro...
Leggi gianmarco bardini, 07 dicembre 2019

  SCRIVI UN POST...