Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


Auricolari Skullcandy Push True Wireless Earbuds

Presentati dalla casa americana Skullcandy alla fine dello scorso anno e venduti ad un prezzo di listino di ?129.99, gli auricolari Push True Wireless Earbuds sono i primi auricolari completamente senza fili con design e colori che non passano inosservati.

Due soli tasti per fare tutto: controllo volume, controllo brani, gestione chiamate, comandi vocali con connessione ad Alexa, Siri® o Google Assistant? e Bluetooth 4.2 per la connessione. Garanzia Fearless Use Promise (a pagamento) che in caso di furto o la perdita della custodia o anche di uno solo degli auricolari permette di riacquistare il tutto a prezzo scontato.

Certificazione IPX4 e autonomia di 6 ore con ulteriori 6 ore una volta riposti e ricaricati nell'apposita custodia.

E grazie a Skullcandy che me ne ha dato la possibilità, anche io ho avuto il piacere di testare per un mesetto il nuovo prodotto della casa americana.

Caratteristiche:
Connessione Bluetooth 4.2
Raggio d'azione wireless: portata fino a 30 m/100 piedi
Peso: 54.2g
Autonomia dichiarata di 6 ore (più altre 6 una volta riposizionate nella custodia)
Tempo di ricarica completa 4 ore
Impermeabili, certificazione IPX4 (International protection)

Confezione:
Auricolari wireless
Cavo USB
Libretto istruzioni

Operazioni preliminari:

Dopo l'operazione di ricarica è sufficiente accenderle e tenere premuto per 7 secondi il tasto dell'auricolare sinistro per accoppiarle (peering) con il dispositivo che si vuole utilizzare da trasmettitore e sono pronte per essere indossate.

Opinioni:
Utilizzati nell'uso quotidiano per ascoltare musica e gestire le chiamate ma soprattutto per tenermi compagnia durante le mie corse li ho trovati leggeri e, grazie alla particolare struttura, molto comodi. Lento, medio, lungo o ripetute mai un problema: una volta posizionati non necessitato di ulteriori aggiustamenti.

Ottimo il suono, mi stupirei del contrario, connessione Bluetooth affidabile senza perdita di segnale e autonomia sufficiente a coprire la distanza di una maratona anche per i runner un po' più lenti da 6', 6'30" al chilometro.

Semplici nei comandi (2 tasti per fare tutto) si spengono autonomamente dopo una quindicina di minuti di assenza della connessione mentre qualche minuto prima di prima di esalare gli ultimi "respiri" una voce ci ricorda che gli auricolari necessitano di essere riposizionati nella custodia dotata di power bank per una ricarica che, come riportato dalle istruzioni, richiede circa 4 ore.

Gli auricolari Push mi piacciono parecchio e per quel che può valere la mia opinione non posso che promuoverli con lode.

Le mie gare, le recensioni e i comunicati sul mio blog all'indirizzo:
https://il-blog-di-nino.blogspot.com
o alla pagina facebook http://www.facebook.com/sixteenweeks
nino, 26 agosto 2019

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
Un Record sotto l'albero

L'antivigilia della maratona il letto è già fatto di spilli, come una bambola voodoo perseguitata da un crudele manipolatore, mi giro e mi rigiro...
Leggi gianmarco bardini, 07 dicembre 2019

Pioggia

Lo confesso, sto battendo la fiacca. Lavoro, impegni, stanchezza ma soprattutto la pioggia stanno inesorabilmente minando quello che in tutti questi...
Leggi nino, 27 novembre 2019

Turin Marathon, la mia Avventura mancata

L'uomo nasce per vivere nell'avventura. L'uomo primitivo aveva l'avventura, il pericolo, nella sua quotidianità. Ogni attimo era vissuto mettendo a...
Leggi runnerpillar.com, 24 novembre 2019

DISTRUGGERE IL PERSONAL BEST

Questo era il progetto, questo è il progetto. FOLLIA O REALTÀ? Questo è quello per cui ho lavorato per più di 5 mesi (vedi post "XXX me la faccio...
Leggi gianmarco bardini, 19 novembre 2019

Utze tenta una Maratona?

Un mese e mezzo fa, mi ritrovo a fare una Mezza Maratona a Vinovo, un po' perché arrivare 118esimo su 224 al MonteRosa, quando pensavo di arrivare...
Leggi Luca Utzeri, 12 novembre 2019

  SCRIVI UN POST...