Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


XXX me la faccio con il coach...

...la maratona!
Si oggi 26.6.19 è l'ultimo giorno da cavallo pazzo, da cane sciolto, dopo 14 anni di gare da medio-man, da autodidatta, improvvisatore, incosciente, ma felice e confuso, tenterò di sopportare le angherie di un mister spietato che mi porterà dove?
Non lo so, ma è proprio questo che mi attrae, vedere la differenza, cosa vuole dire allenarsi bene? Dove mi può portare?
Oggi ho corso i miei ultimi 20 km senza senso, sotto il sole cocente, 5'07" a km e tanta fatica, eppure così ho preparato 15 maratone (P.B. h.3:19'), varie mezze (P.B. h. 1:26'59"), 1 Passatore e tanto mi sono divertito, ma sto perdendo la motivazione e spero di trovarla in una relazione hard a tre: io, la corsa e il coach...
Orge di sport, luoghi dove tutti possono snocciolare tempi senza fare la figura degli invasati, posti di perdizione dove puoi parlare per ore di gare, km, tabelle e scarpette senza vergogna.

27.6.19
Come direbbe mia figlia di 4 anni,
OGGI E' DOMANI!

Il coach mi aspetta, sono terrorizzato, mi peserà con gli occhi? Mi chiederà di smettere di bere e trombare? No la birra no, non mi dirà mica che la birra fa male?! Non è vero.
Sergio Benzio (sport2win), sarà il mio coach e ha deciso di fatto dopo una lunga chiacchierata, di accettare la sfida, trasformare un runner anarchico e ubriacone in un'atleta...
Ebbene sì, credo che la vera sfida sarà la sua, entrare nelle pieghe del mio onni-compulsivo carattere e indirizzarlo sulla giusta strada. Come ha detto lui che già ha saputo intuire le difficoltà del caso, il coaching è filosofia, tanta psicologia e un po' di scienza.
Ebbene sì, la birra fa male, f***k the science,
ma mi è stato detto che visto il caso disperato ne ho diritto a 2 litri a settimana, meglio se in una sera sola (questo mi ha reso felice), però si è dimostrato molto meno duro di quello che pensassi, molte volte quando si giudica un mondo senza conoscerlo ci si sbaglia.
Così, appuntamento alla Px . Settimana per test del lattato e plicometria, quest'ultima si è una violenza, misurare la mia ciccia con un calibro!
Ma se vuoi sognare in grande, non basta la passione.
P.s. non gli ho ancora confessato il mio obiettivo: distruggere il mio personale sui 42 km, chissà mai che si aprano le porte della maratona più vecchia al mondo.
Grazie a Sergio Benzio che mi supporterà e così entrerò nel suo team di allenamento sport2win e al mitico Garax, che più che un mental coach è un matto che non smette di dirmi " provaci! " e mi ha fatto conoscere il Super Centro Sportivo Podistica Torino, un posto dove ti viene voglia di allenarti e di sudare .
Si respira l' aria del muoversi , niente specchi, pochi pesi , tanto allenamento a corpo libero.

gianmarco bardini, 26 giugno 2019

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
Riflessioni casuali di un post allenamento muy faticoso

"Che cos'è l'amor?", mi chiedete (e perché a me poi?) ma non importa, poiché a questa banale domanda una risposta la trovo facilmente: è quando...
Leggi Fabio Tatti, 20 ottobre 2020

Imparare

Imparare a saper distinguere tra semplici scocciature e veri problemi. Imparare che tra una sessione di velocità (o un momento della nostra vita in...
Leggi Luca Utzeri, 20 ottobre 2020

Il ritorno alle gare

Sono vittima di un blocco psicologico da annullamento gare, il mio trauma mi rende ogni giorno più lento e meno determinato. GLI ETTOGRAMMI...
Leggi gianmarco bardini, 20 settembre 2020

I quattro del Tour della Bessanese

Lo scorso inverno, prima del caso Covid-19, io, Pippo e Giammi, ci trovavamo a correre per il nostro Canavese, quando incontrammo un altro runner che...
Leggi Luca Utzeri, 05 agosto 2020

Allenamenti estivi: che cosa conta di più

Sull'integrazione per vincere la fatica, la stanchezza e la spossatezza dovuta al caldo estivo se ne sono dette tante, ma a questa potete crederci. I...
Leggi runnerpillar.com, 03 agosto 2020

  SCRIVI UN POST...