Per info scrivi a info@runnerpillar.com

Continua

HOME NEWS  RP/Story  RP/Training   RP/Kitchen PEOPLE CALENDARIO ENTRA Seguici


Jabra elite active 45e

In commercio da questa primavera ad un prezzo di listino di 99,00 euro, gli auricolari Jabra Elite Active 45e sono progettati per offrire tutto quello che serve durante l'attività sportiva: qualità del suono, impermeabilità, vestibilità e soprattutto un'autonomia che arriva a coprire una intera settimana di allenamenti con una sola ricarica.

Dotate di una vestibilità comoda e sicura grazie a EarWing ed EarHook sono tenuti fermi quando si è in movimento, mentre il design dell'EarGel permette di essere sempre consapevoli dell'ambiente circondante migliorando la sicurezza. Tecnologia di chiamata a due microfoni che offre una qualità superiore passando senza soluzione di continuità fra l'ascolto di musica con qualità straordinaria e l'effettuazione di chiamate con un audio cristallino.

Comandi vocali con connessione ad Alexa (dipende dal sistema operativo), Siri® o Google Assistant? e Bluetooth 5.0 per la connessione allo smartphone.

Certificazione IP67 con una garanzia di due anni contro sudore e polvere. Autonomia di 9 ore e 12 giorni in stand-by, personalizzazione dell'audio e scelta assistente vocale tramite la app Jabra Sound+. scaricabile dall'Apple Store o  Google Play.

E grazie a Jabra anche io ho avuto la possibilità di testare per una decina di giorni il prodotto della casa danese.

Caratteristiche: 
Connessione Bluetooth 5.0
Raggio d'azione wireless: portata standard di classe 2 - 10 m/33 piedi
Microfono integrato tipo MEMS, omnidirezionale
Peso (senza eargel): 29 g
Autonomia dichiarata di 9 ore 
Tempo di ricarica completa  2 ore
Certificazione IP67 (resistenti a polvere e sudore)

Confezione: 
Auricolari wirelessCavo USB Libretto istruzioni

Operazioni preliminari:
Dopo l'operazione di ricarica è sufficiente accenderle e tenendo premuto per qualche secondo il tasto del power-on accoppiarle (peering) con il dispositivo che si vuole utilizzare da trasmettitore e sono pronte per essere indossate. Se poi lo si ritiene opportuno, scaricare ed installare sullo smartphone la app Jabra Sound+ per personalizzare l'audio e scegliere l'assistente vocale

Opinioni:
Impossibilitato a correre li ho utilizzati con il cellulare e con il pc portatile indossandoli nell'arco di una settimana sia in viaggio che al lavoro per ascoltare musica e gestire le chiamate. Leggeri e comodi nonostante l'archetto, una volta posizionati, non necessitano di ulteriori  "risistemate".

Ottimo il suono e,  grazie al design dell'EarGel, si nota l'assenza della sensazione di ambiente ovattato, tipica di questi tipi di auricolari. Connessione Bluetooth affidabile (raggio d'azione verificato) e significativa  autonomia che permette un uso che dovrebbe coprire l'intera settimana anche per gli sportivi più "impegnati".

Semplici nei comandi (4 tasti per fare tutto) si spengono autonomamente dopo 15 minuti di assenza della connessione. Mancherebbe un prova sul campo (leggi corsa) più significativa ma, da quello che ho potuto constatare nell'unica uscita post infortunio, questi auricolari confermano le ottime impressioni avute su suono, connessione, percezione ambiente  circostante e vestibilità.

In conclusione, un buon prodotto che non necessita di un mutuo.

Le mie gare, le recensioni e i comunicati sul mio blog all'indirizzo:     
https://il-blog-di-nino.blogspot.com
o alla pagina facebook http://www.facebook.com/sixteenweeks
nino, 24 giugno 2019

Condividi

  

  SCRIVI UN POST...
Luca Taronna: l'anarchia delle gambe

Per la serie interviste di corsa... Garax: Ciao Luca sono le 18:30 ti stai allenando? LT: ma figurati sono ancora in ufficio G: allora stacca cinque...
Leggi runnerpillar.com, 14 dicembre 2019

Un Record sotto l'albero

L'antivigilia della maratona il letto è già fatto di spilli, come una bambola voodoo perseguitata da un crudele manipolatore, mi giro e mi rigiro...
Leggi gianmarco bardini, 07 dicembre 2019

Pioggia

Lo confesso, sto battendo la fiacca. Lavoro, impegni, stanchezza ma soprattutto la pioggia stanno inesorabilmente minando quello che in tutti questi...
Leggi nino, 27 novembre 2019

Turin Marathon, la mia Avventura mancata

L'uomo nasce per vivere nell'avventura. L'uomo primitivo aveva l'avventura, il pericolo, nella sua quotidianità. Ogni attimo era vissuto mettendo a...
Leggi runnerpillar.com, 24 novembre 2019

DISTRUGGERE IL PERSONAL BEST

Questo era il progetto, questo è il progetto. FOLLIA O REALTÀ? Questo è quello per cui ho lavorato per più di 5 mesi (vedi post "XXX me la faccio...
Leggi gianmarco bardini, 19 novembre 2019

  SCRIVI UN POST...